info@postparrucchiere.com 339 4875742

MA QUANTO MI PIACE…

Croce e delizia dei nostri saloni è il listino prezzi: secondo voi dà piacere o sofferenza? Quanto lo conosciamo? in base a cosa lo creiamo? come possiamo aumentarlo o modificarlo in modo da permetterci di avere il giusto guadagno? Certo, giusto guadagno perchè non tutti forniscono la stessa qualità, cortesia, igiene, professionalità, serietà, soluzioni, consigli ecc.

L’unica cosa che non dipende da noi è la zona dove abbiamo i nostri saloni concorrenti (regione, città, periferia...).
E' giusto che venga premiato il merito, questo è il vero successo. Le verità sul merito sono legate ai numeri, a quello che dicono e fanno i clienti con la loro frequenza, ad un numero di servizi adeguati, ad una certa rivendita, ad un certo numero di clienti nuovi (che poi ritornano!), il resto sono solo chiacchiere.

Ritorniamo al nostro listino. C’è chi pensa di tenere prezzi bassi con l’obiettivo di poter attirare più clienti, in realtà si attira un target di clientela che è poco propensa alla spesa a prescindere dalla disponibilità economica, di solito in questi saloni il numero di servizi tecnici, stilistici e trattamenti hanno percentuali molto più basse rispetto ai saloni con listini più alti. Questi saloni fanno meno formazione con il grosso svantaggio di fermarsi non solo dal punto di vista tecnico/stilistico ma anche dal punto di vista emozionale, in più si rischia di perdere i collaboratori più giovani e ambiziosi che vogliono crescere.

C'è chi ha prezzi più bassi dei concorrenti con la speranza di poterli portare via, chi pensa che basti avere determinati marchi di prodotti per giustificare il prezzo più alto, alcuni pensano di essere molto più bravi di altri, ecc.  la morale allora qual'è? ognuno ha il proprio punto di vista, che è soggettivo e non oggettivo, basato su alcuni semplici fattori.

Voglio premettere una cosa: più si rendono le cose difficili e più qualcuno ci guadagna.
Svelo il segreto di pulcinella : listino attuale - costo manodopera- costo prodotto. Questi sono gli unici ingredienti.

E' necessario frequentare però l’unico vero “Master Corporate International Chief Executive Officier Multitasking” per avere il risultato desiderato. Questo master avrà la durata di soli 5 anni, il pagamento può essere effettuato in natura (rene, polmone, retina ed altri organi) tra i diversi docenti possiamo annoverare il professor Felice Mastronzo, inventore del marketing “2022 l’anno dei sopravvissuti”, Santa Pazienza, Bigo Dino ed infine il mitico Felice Della Sega che dimostrerà come aumentare del 50% i clienti ed il fatturato. Pensate che il suo salone-accademia è riuscito in soli 24 mesi a portarlo da 4  a 6 passaggi al giorno! Dopo aver sollevato questo grandissimo polverone, dopo aver provato un po' di tutto e avendo ancora più confusione, meno motivazione e meno risorse, dopo 2-3 anni circa che si è depositata la polvere, rivolgersi a veri professionisti che possono dimostrare in modo concreto i risultati.

Scherzi a parte(ma nemmeno tanto), sul mercato si può trovare di tutto e di più, anche cose molto interessanti con teorie perfettamente astratte e non necessarie. Ripeto: più si rendono le cose difficili e più qualcuno ci guadagna. E il calcolo sul listino? se volete ci sentiamo tra 2-3 anni, oppure contattami privatamente.

Buon Lavoro.

I commenti sono chiusi